In evidenza 

Pagina iniziale
In evidenza
Cenni Storici
Informazioni
Concerti
Cineforum
Iniziative
Oratorio
Contattaci
Foto
Anniversari di sacerdozio...
Il mese di giugno è il mese nel quale noi sacerdoti in maggioranza ricordiamo l’anniversario della nostra ordinazione sacerdotale, e per noi è sempre motivo di gioia, di riconoscenza, di rinnovata fedeltà al dono ricevuto 
Quest’anno in particolare per me questo anniversario è stato caratterizzato da due fatti significativi: l’incontro insieme i miei compagni di classe con il Cardinale Renato Corti a Rho e la visita di Papa Francesco sui luoghi del ministero di due parroci don Primo Mazzolari e don Lorenzo Milani.


Il Cardinale Corti ha citato Benedetto 16° nel suo libro-intervista “Ultime conversazioni”: Il vero problema di questo momento della storia è che Dio sparisce dall’orizzonte della vita degli uomini e l’umanità viene colta da una mancanza di orientamento, i cui effetti disastrosi si manifesteranno sempre di più.  Il vero problema della chiesa non è il calo dei fedeli, né delle vocazioni (che pure ci preoccupa) ma il calo della fede. Una autentica riforma è questione di risveglio interiore, cuore ardente, priorità assoluta è il rinnovare  la propria vita avendo come centro Gesù e per questo ci ha esortato a sentirci impegnati ad annunciare il Vangelo con zelo instancabile.  Nel  ministero presbiterale infatti spesso si rileva un atteggiamento di indifferenza religiosa, anche quando permane una certa pratica tradizionale (vedi per esempio il modo sempre più mondano di celebrare le prime comunioni o i matrimoni). Per questo ci ha esortato a vivere con passione il nostro ministero perché gli uomini che incontriamo possano essere accompagnati all’incontro con il Signore Gesù, un incontro personale, all’interno della comunità cristiana che lo annuncia e testimonia.

Molto stimolante è stata anche la visita del Papa nei paesi di Bozzolo in provincia di Mantova, luogo del ministero di don Primo Mazzolari  e di Barbiana in provincia di Firenze, luogo del ministero di don Lorenzo Milani. In particolare per me interessante è stato il ricordo di don Milani, perché essendo stato ordinato prete nel 1968 ho vissuto i fermenti di quella stagione proprio agli inizi del mio ministero nella città di Milano. Personalmente sono stato aiutato come insegnante di religione nella scuola media statale del quartiere dalla lettura di “lettera a una professoressa” che ricordava l’importanza della conoscenza della lingua per una vera libertà degli alunni. La scuola infatti è per tutti un diritto, una opportunità, e per questo ogni ragazzo deve essere stimolato a rendere il meglio di sé stesso e a non sciupare questa opportunità per una sua crescita nella libertà. Ma soprattutto mi ha aiutato la lettura del libro “Esperienze pastorali”, ove don Milani richiamava la necessità di passare da una pastorale di conservazione di tradizioni religiose ad una annuncio del Vangelo per portare le persone ad incontrare personalmente il signore Gesù nella comunità  Cristiana. Come parroco posso dire che questa lettura che ho fatto con alcuni giovani preti vicini di parrocchia mi ha aiutato a vivere il tempo tormentato del Post Concilio Vaticano II, e mi ha fatto piacere questo richiamo autorevole di Papa Francesco.

A tutti auguro una serena estate, certo che lo Spirito del Signore ci permetterà di iniziare un nuovo anno pastorale sempre arricchito dalla Sua Grazia

Il vostro prevosto
Don Gabriele Ferrari