Concerti 

Pagina iniziale
In evidenza
Cenni Storici
Informazioni
Concerti
Cineforum
Iniziative
Oratorio
Contattaci
Foto
Concerto d'Organo - Vespri d'organo a S. Vincenzo


STAGIONE MUSICALE 2018 - 2019


    organi Cesare Bernasconi e figlio Giovanni 1897

Approda quest’anno alla diciassettesima edizione il ciclo dei «Vespri d’organo a S. Vincenzo», rassegna ospitata nella meravigliosa Basilica romanica di S. Vincenzo in Prato, tempio dotato di un eccellente organo, costruito nel 1897 dalla famiglia Bernasconi.
La stagione è realizzata dalla Parrocchia di S. Vincenzo in Prato e aderisce al cartellone di “Cantantibus Organis”, che riunisce e coordina le analoghe iniziative musicali di cinque importanti chiese milanesi: S. Maria Annunciata in Chiesa Rossa, S. Alessandro, S. Simpliciano, S. Maria della Passione e appunto S. Vincenzo in Prato.
La rassegna è plasmata sul calendario liturgico ambrosiano e sorge sotto il segno di S. Ambrogio, ineludibile punto di riferimento spirituale, teologico e anche musicale. Ogni concerto porta infatti il titolo dell'inno ambrosiano legato al contingente periodo liturgico.
A tali appuntamenti si aggiunge l'evocazione in Musica e Racconto della vita e della figura di S. Luigi Guanella, (1842 - 1915), personaggio fondamentale dell'attività caritativa cattolica nei primissimi anni dello Stato unitario italiano, in programma sabato 20 ottobre. Fondatore dei "Servi della Carità"e delle "Figlie di Santa Maria della Divina Provvidenza", Luigi GUanella, dichiarato beato da Papa Paolo VI il 25 ottobre 1964, è stato proclamato Santo il 23 ottobre 2011 in Piazza S. Pietro da Benedetto XVI. La parte narrativa dell’evento è opera di Marco Vacchetti, specialista della Scuola Holden di Torino. Il programma musicale della serata è quindi principalmente rivolto ad autori coevi a Don Guanella, Grieg, Fauré, Reger, Puccini, Ramella e Bettinelli: completa l’impaginato un breve mottetto composto per l'occasione da Guilio Mercati su una frase di S. Luigi. I brani sono affidati al Gruppo Vocale S. Bernardo e al soprano Lidia Basterretxea, diretti all'organo da Guilio Mercati. 
Per l’edizione 2007-2008 del ciclo, la Direzione artistica della rassegna commissionò al poeta Sandro Boccardi un ciclo di cinque liriche, che nel corso dei concerti contribuirono a cogliere il senso profondo delle feste celebrate.
La parte poetica dei concerti, forte di un notevole successo, ha costituito da quel momento una costante della rassegna, diretta e coordinata dallo stesso Sandro Boccardi, sovente impegnato ancora come autore e voce recitante.


GIULIO MERCATI, organista titolare

Letture del poeta ALESSANDRO RIVALI

 
CALENDARIO

Sabato 22 dicembre 2018 ore 16:45

    Intende qui regis Israel
    Lidia Basterretxa Vila, soprano
    Sul Natale


Sabato 19 gennaio 2019 ore 16:45

    Beate Martyr, prospera
    Nella festa di S. Vincenzo martire


Sabato 23 marzo 2019 ore 16:45

    Iam surgit hora tertia
    Sulla Quaresima


Sabato 18 maggio 2019 ore 16:45

    Hic est dies verus Dei
    Nel tempo di Pasqua


Sabato 8 giugno 2019 ore 16:45

    Veni creator Spiritus
    Sulla Pentecoste


L’ingresso a tutti gli eventi è libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 




Giulio Mercanti
- Biografia

Nato a Saronno il 9 settembre 1971.
Nel 1993 si è brillantemente diplomato in Organo e Composizione organistica sotto la guida di Luigi Toja, perfezionandosi quindi con Giancarlo Bardelli, presso il Conservatorio di Novara. Ha seguito successivamente numerosi corsi di perfezionamento, tenuti tra gli altri da Jean Boyer a Haarlem (Paesi Bassi), Olivier Latry a Lugano e Lorenzo Ghielmi a Milano. Ha studiato Composizione Principale sotto la guida di Massimo Berzolla, superando l'esame di Compimento Medio. Ha studiato clavicembalo con Emilia Fadini e con Danilo Costantini.
Svolge attività concertistica come solista all'organo e al clavicembalo e in numerose formazioni cameristiche. È direttore del coro «San Bernardo» e organista titolare presso la Basilica Prepositurale di San Vincenzo in Prato, a Milano.
Dal 2001 collabora come maestro al cembalo e maestro preparatore in occasione degli allestimenti teatrali prodotti dall'«As.Li.Co.» di Milano e dal Circuito Lirico Lombardo: in questi anni ha realizzato e suonato il continuo e i recitativi secchi per allestimenti prestigiosi, approdati in molti ed importanti teatri italiani e stranieri: «La clemenza di Tito» e «L'Italiana in Algeri» con la regia di Pierluigi Pizzi, «Il barbiere di Siviglia», con la regia di Filippo Crivelli; ha inoltre seguito come maestro preparatore e collaboratore le tournées di altri apprezzati allestimenti: «Capuleti e Montecchi» per il Teatro «Alighieri» di Ravenna, «Un giorno di regno» in Scala, «Madama Butterfly», «Les contes d'Hoffmann», «Turandot».
Nel 1996 si è laureato con lode in filosofia presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
È docente di Storia della Musica presso l'Istituto musicale «G. Rusconi» di Rho, già collaborando con importanti riviste musicali, con il quotidiano «La Prealpina» e con l'Orchestra «Guido Cantelli», sempre in qualità di critico musicale. Dal settembre 2002 è iscritto all'Albo dei Giornalisti nell'Elenco Pubblicisti.
Nel 1998 ha pubblicato, presso l'editore Rugginenti, un esteso saggio musicologico intitolato «Bruno Bettinelli: il cammino di un musicista», dedicato all'opera del compositore milanese Bruno Bettinelli.
Dalla stagione 2002-2003 è condirettore artistico della rassegna «Le voci della città - Antichi Organi – Un patrimonio di Milano», ciclo sostenuto dall'Assessorato al Turismo e Grandi Eventi del Comune di Milano e patrocinato dalla Biblioteca Ambrosiana e dal Centro per la Pastorale Liturgica della Curia Arcivescovile di Milano.

Recapiti:
Via Legnano, 13 - 20027 Rescaldina (MI)
0331 - 465769
348 - 7101884