Pagina Iniziale 

Pagina iniziale
In evidenza
Cenni Storici
Informazioni
Concerti
Cineforum
Iniziative
Oratorio
Contattaci
Foto
ESTATE 2017
PROGRAMMA DEI MESI LUGLIE e AGOSTO

S. MESSE SAN VINCENO IN PRATO

FERIALI     18:00
VIGILIARE     18:00
FESTIVE     09:00 - 10:30 - 18:00

S. MESSE S. VITTORE AL CORPO

FERIALI     08:00
VIGILIARE     18:00
FESTIVE     08:30 - 10:30 - 18:00

S. MESSE S. AMBROGIO

FERIALI     09:00 - 18:30
VIGILIARE     18:30
FESTIVE     08:00 - 10:00 - 12:15 - 19:00

LUNEDI' 11 SETTEMBRE

Alle ore 21:00 in S. Vincenzo ha inizio il corso fidanzati.
Si invitano le coppie di fidanzati interessate a prendere contatto con il parroco.

NUMERI UTILI

Gruppo Ariberto di Volontariato Vincenziano e Figlie della Carità
Via Ariberto, 10 - tel 02 8372667 (interno 1)

Servizi
Ingresso dal Vicolo San Vincenzo

Centro d'Ascolto
- Lunedì dalle 9:30 alle 11:30
- Mercoledì dalle 14:30 alle 16:30

Iniettorato
- Da lunedì a venerdì dalle 9:30 alle 10:30
N.B. chi parte per le vacanze si ricordi dei proveri che rimangono in città
COMUNICAZIONI

Ai genitori dei ragazzi/e che nell'anno 2017-18 frequenteranno LA SECONDA ELEMENTARE

Carissimi genitori,
da molto tempo, gli itinerari di iniziazione cristiana ponevano l’inizio della catechesi in preparazione alla Prima Comunione e alla Cresima in terza elementare: dall’anno scorso, pur se con cadenza solo mensile non ancora settimanale, il cammino ha preso inizio con i ragazzi di seconda.
Già alcuni di voi sono venuti in Parrocchia per informarsi sulle modalità concrete della proposta; vi siamo grati di un’attenzione sia nei nostri confronti che, e più, del desiderio di accompagnare i vostri piccoli già dai primi passi in questi albori di consapevolezza cristiana.
Siamo convinti che la prima Comunione non sia solo momento di emozioni evocative, ma di profondo significato nella vita dei nostri bambini, perché incontro con il Signore Gesù salvatore, segreto della felicità vera dei nostri figli e di ognuno di noi, vissuto all’interno della Comunità cristiana.
Riteniamo importante, anzi, necessario, condividere davvero questo cammino che prenderà inizio col prossimo anno. Vorremmo allora proporre, prima di iscrivere i vostri figli al catechismo, alcuni momenti in cui, incontrandoci, abbiamo meglio a conoscerci, ascoltarci, dialogare insieme sulla Buona Notizia che è il Signore non solo per i nostri bambini, ma per tutti noi e le nostre famiglie.
Concretamente: a settembre, subito dopo l’inizio della scuola, vi invitiamo, a riprendere contatto con le Parrocchie per date ed orari in cui ci potremo tutti incontrare.
Teniamo molto a questi momenti insieme tanto che la possibilità di iscrivere i ragazzi sarà data solamente ed esclusivamente in quelle occasioni.
Per aiutare sin d’ora, a programmare le attività dei vostri bambini, cosa talvolta assai complicata, già vi indichiamo il giorno della catechesi che rimarrà poi sempre fisso anche negli anni successivi.

presso la parrocchia di s. Vincenzo in prato la catechesi sarà il LUNEDI’ dalle 17:00 alle 18.00.

presso la parrocchia di s. Vittore al Corpo la catechesi sarà il  MERCOLEDI’  dalle 17:00 alle 18:00.

Segnaliamo: OGNI CLASSE CONSERVERA’ LO STESSO GIORNO DALLA SECONDA ELEMENTARE ALLA CRESIMA, ALL’INIZIO DELLA  PRIMA MEDIA.

Con grato animo per la disponibilità alla collaborazione educativa nel cammino cristiano, vi auguriamo una buona estate!

don Gabriele, con don Marco
Pensieri piccoli
di don Giambattista

Maria accanto ai ragazzi

Non so se sia solo questione di fascino primaverile che i sacramenti ai nostri ragazzi li si offrano a primavera, spesso a maggio. Lasciatemi pensare che ci giochi anche un sotterraneo pensiero di fede e d’affidamento alla Madonna. Non sia pure così, vorremmo mettercela noi l’idea. Abbiamo celebrato la Pentecoste e siam certi lo Spirito ci abbia messo del suo per entrare nei nostri cuori. Sale alla mente la descrizione della prima Pentecoste cristiana col fragore dal cielo e guizzi di fuoco a lanciare impavidi quegli Undici per il mondo con entusiasmo personale e fede incrollabile nel Risorto. Accanto a loro, anzi, tra loro: Maria; sciolto il dolore di morte e speranza, viveva solo l’attesa d’unirsi per sempre al suo figliolo e Signore: ce la figuriamo serena e ispiratrice. Questa tensione certo si comunica agli apostoli e l’essere tra loro li affida al suo Gesù. Siamo certi, perché l’invochiamo, possa affidare anche noi, anche e particolarmente i nostri ragazzi. Lo Spirito santo verrà, dono di pienezza, a rinnovare la Pentecoste: la nostra chiesa il luogo del nuovo irrompere. La presenza della Madonna, non visibile agli occhi, ma da noi invocata, possa davvero accompa-gnare la loro vita di fede, ormai piena del dono del Signore offerto nei sacramenti. Invochiamo Maria ancora al nuovo cenacolo dell’Eucarestia per la prima volta accolta da altri nostri ragazzi. L’intensità con cui Maria avrà ricevuto il Corpo del Signore eucaristico degli anni accanto alla Chiesa nascente è certamente solo sua, solo suo il legame materno. In quel rapporto materno invochiamo possiamo esserci anche noi: amati della singolare carità che l’ha legata al suo Figlio e Signore. Ci siano particolarmente i nostri piccoli, potranno recare alle nostre famiglie il dono di quella presenza del Signore che si rinnova ogni giorno ed ha sempre necessità di radicarsi nella nostra fede e nella nostra speranza.




 

Il corso fidanzati


In S. vittore si è tenuto tra maggio e giugno il corso fidanzati
Ecco le riflessioni di due coppie che hanno partecipato



Si è concluso settimana scorsa il corso fidanzati organizzato dalla parrocchia di San Vittore al corpo. Vorrei approfittare di questo spazio per condividere con voi quest'esperienza unica che alla mia fidanzata Marine e a me è piaciuto molto e ci ha toccato particolarmente.
Il corso fidanzati, della durata di 7 settimane, prevedeva un incontro serale a settimana e ha avuto ad oggetto le seguenti tematiche: il sacramento, la fede nella coppia, la comunicazione, i rapporti con la propria famiglia, i figli, la vita di famiglia.
Ogni incontro si è svolto prevalentemente per gruppi organizzati e coordinati da quattro coppie guida già sposate da lungo tempo e molto frequentatori della parrocchia in cui svolgono un attività costante a beneficio di tutta la comunità dei credenti. 
Abbiamo potuto interagire con loro in maniera dialogica e grazie al continuo scambio tra i partecipanti, tra noi e le coppie è stato possibile scambiarsi opinioni, vedute, esperienze comuni e così condividere emozioni e punti di vista sulla vita di coppia.
Il corso è stato particolarmente interessante proprio per il suo carattere comunitario; proprio grazie allo scambio, all'immedesimazione nell'altro, all'ascolto reciproco che si generava durante gli incontri penso che tutte le coppie presenti abbiano potuto beneficiare di un vero momento di riflessione e di confronto profondo su argomenti molto intimi e preziosi.
Un appuntamento particolarmente interessante è stato l'incontro con una coppia sposata che vive in una cascina a Villapizzone. Qui sperimentano insieme ad altre famiglie un modello di vita basato sulla coabitazione con altri nuclei familiari e modelli di gestione familiare comunitari.
Ancora una volta è stato bello vedere come esistano vari modelli di gestione familiare e riconfermare l’importanza che l’amore e l’affetto devono avere
Vorrei perciò ringraziare le coppie guida per aver offerto il loro tempo a noi giovani che ci apprestiamo a fare un passo importante nella vita. Vorrei ringraziarli per i loro consigli ma soprattutto per l'ascolto e l'accompagnamento in questo percorso.
Ci hanno aiutato a riflettere su tutti gli argomenti che ruotano attorno alla vita matrimoniale facendo sempre emergere il nostro pensiero.
Un ringraziamento particolare deve essere fatto a Don Marco Bove che ha coordinato l'intero corso e con la sua umanità, simpatia e serietà ha illuminato ancora di più l'intero sviluppo di questa preparazione.
Il percorso si é quindi concluso domenica scorsa con la bellissima messa dedicata ai fidanzati celebrata da Don Gabriele che con benevolenza ha seguito l'evolversi dell'intera preparazione delle 27 copie di futuri sposi.

Frederik e Marine
 


Sono Delia, ho 35 anni, sono di Matera ma, da diversi anni, vivo a Milano. E’ stato proprio in questa città, in una divertente serata con amici, che ho conosciuto Alessandro, un meraviglioso ragazzo romano. Da quel momento è stato amore tra noi e solo bastati pochi mesi insieme per iniziare a pensare e a sognare di sposarci. All’inizio, oltre alle emozioni che l’idea del matrimonio porta con sé, abbiamo condiviso anche tante paure e timori nel fare questo grande ed importante passo ma, man mano che ne parlavamo, ci rendevamo conto che era proprio un desiderio profondo il nostro e che eravamo davvero pronti per sposarci. Per entrambi è stato da subito chiaro che il nostro matrimonio sarebbe stato celebrato con un rito religioso perché crediamo che non sia il “contratto” quello a cui teniamo ma a far benedire la nostra unione da Dio e dalla Chiesa e ad accogliere lo Spirito Santo nella nostra coppia. Questa consapevolezza è poi stata rinforzata ulteriormente dalle riflessioni che abbiamo fatto durante il “corso prematrimoniale”, che si è rivelato un percorso molto interessante e coinvolgente.
Il corso è iniziato i primi giorni di Maggio presso la parrocchia di San Vittore (Milano). A tenerlo è stato Don Marco, ma non sono mancati i saggi interventi di Don Gabriele. A condurre, poi, le discussioni di gruppo, c’erano 4 coppie “guida” che, con la loro esperienza, ci hanno fornito ulteriori stimoli di riflessione e confronto.  L’organizzazione del corso è stata molto accurata e ha guidato noi e le altre 24 coppie partecipanti in un vero e proprio percorso permettendoci di aumentare le nostre consapevolezze su quelli che sono i temi cruciali che una coppia/famiglia si ritroverà ad affrontare nella vita matrimoniale.
Ogni incontro è stato dedicato ad un particolare tema, come, ad esempio, il ruolo della famiglia d’origine e dei figli, l’importanza della comunicazione chiara ed onesta all’interno della coppia, il significato del matrimonio religioso. Don Marco ci introduceva l’argomento dell’incontro portandoci dei brani tratti dai testi sacri e poi arricchendoli con le sue riflessioni profonde e anche qualche provocazione. Il tutto volto a spronare commenti e opinioni da parte nostra. Si apriva quindi una bella discussione tra noi coppie, in cui pensieri ed esperienze venivano condivise con serenità e apertura.
Ogni lunedì, quindi, per me e Alessandro è stato un’importante occasione per approfondire dei temi che magari avevamo solo accennato tra di noi e leggerli anche sotto una prospettiva più religiosa e spirituale. Ci ha dato inoltre l’opportunità di conoscere bellissime persone che, come noi, si stanno avvicinando a questo grande passo e con loro ci siamo confrontati costantemente sui vari argomenti, ascoltando anche pareri diversi dai nostri e cogliendoli come spunti per ulteriori riflessioni personali.
Il corso si è concluso la scorsa domenica con una emozionante messa celebrata da Don Gabriele proprio nella Chiesa di San Vittore, lasciandoci in eredità la profonda convinzione che sposarsi è decidere di amarsi per sempre e che Dio saprà come aiutarci ad affrontare la nostra vita insieme.

Delia e Alessandro

 

Oratorio Estivo 2017


Si sta concludendo l’esperienza dell’oratorio estivo, come sempre con grande partecipazione di ragazzi circa 250. Cogliamo l’occasione per ringraziare don Luca e padre Robert, i genitori e soprattutto gli animatori che si sono resi generosamente disponibili.

DettoFatto è lo slogan dell’Oratorio estivo 2017. Ci meraviglieremo di fronte alla forza creatrice di Dio che si è rivelata nella sua Parola: «Dio disse» e tutte le cose furono fatte. Ci sforzeremo di avere il suo sguardo, per provare il suo stesso stupore di fronte a quanto ha voluto fare: «Dio vide che era cosa buona».

Farà da guida del nostro percorso il primo racconto della creazione (Genesi 1-2, 1-4a). Ascoltando ogni giorno queste parole, potremo arrivare a dire anche noi «Meravigliose le tue opere».

Non cercheremo una risposta scientifica alla domanda: «Come si è formato il mondo?», perché non è questo l’intento del testo biblico e del nostro tema, ma andremo più in profondità, per aiutare i ragazzi, dai più piccoli ai più grandi, a comprendere «perché» esiste il tutto e quale sia il senso della natura e delle cose che ci circondano.

Diremo ogni giorno ai ragazzi, di fronte alla bellezza e alla varietà del mondo, che all’origine di tutto esiste il pensiero buono di Dio che ha voluto un universo ordinato, in cui ci fossimo dentro anche noi, lo esprimeremo con uno sguardo che è molto somigliante a quello del Creatore e con parole e fatti che possono essere segno della sua presenza e quindi una sua «immagine».

Durante questo Oratorio estivo DettoFatto – Meravigliose le tue opere non ci verrà chiesto di studiare la natura in sé, in una prospettiva solo ecologista, ma la natura in relazione con l’uomo e con la donna e con tutta la fecondità di Dio, Padre e Creatore, che ci rivela il suo Verbo, per mezzo del quale «tutte le cose sono state create» e l’azione forte del suo Spirito «che dà la vita».  Il mistero della Trinità sarà contemplato guardando a tutta la creazione e scorgendone l’opera meravigliosa di Dio.

Che grande impresa sarà questo Oratorio estivo DettoFatto – Meravigliose le tue opere, che mostra il cosmo come voluto da Dio e quindi come ordinato dal suo Disegno. Scoprendo l’origine di tutte le cose e vedendole tutte in relazione, i ragazzi possono comprendere che la propria vita è inserita in un grande progetto, unico e irripetibile, dove ciascuno è stato desiderato, per essere immagine di Dio e vivere nel mondo assomigliandogli, segno della sua carità e della sua presenza. La relazione fra di noi, nell’amicizia, nei legami familiari e più compiutamente nell’amore, rende possibile questa somiglianza che ci rende non solo delle semplici creature ma delle persone amate da Dio che sanno amare come Dio.

L’Oratorio estivo DettoFatto – Meravigliose le tue opere è ritmato dalle «sette giornate della creazione». Unico testo biblico di riferimento sarà il racconto di Genesi 1-2, 1-4a. Ogni oratorio imposterà il suo cammino, secondo il numero dei giorni di Oratorio estivo, perché i ragazzi percorrano tutti e sette i giorni della creazione, per un massimo di 25 tappe (cfr. schema di seguito).

In principio Dio creò il cielo e la terra
Dio disse. E così avvenne. Dio chiamò. E Dio fece.
Dio vide che era cosa buona. Dio li benedisse. Dio portò a compimento.

(dalla presentazione della FOM)
 
Promemoria
 

INDICAZIONI SULLE INTENZIONI DI SS. MESSE


  1. OGNI SABATO SERA E DOMENICA durante la celebrazione delle SS. Messe verranno ricordati i defunti della settimana, insieme con i bambini che vengono battezzati e gli sposi che hanno celebrato le loro nozze.

  2. In sacrestia è disponibile l’agenda annuale.
    E’ possibile ricordare in particolare i propri cari, vivi e defunti NEI GIORNI FERIALI, anche se si prenderà una sola intenzione per s. Messa evitando il cumulo di diverse intenzioni.
    Si invitano i fedeli a ricordare insieme le persone della famiglia, ed a segnare le date significative sulla agenda delle Messe in sacristia, con la preoccupazione di favorire che tutti possano ricordare i propri cari.



Il Libro della Vita di S. Vincenzo in Prato
Sono diventati Figli di Dio e membri della
nostra comunità parrocchiale
GAIA CATERINA GUIDOTTI
LAVINIA REGIROLI
SAMUELE CAPELLI
PIETRO DELL'ORTO
FRANCESCO SGANGA
MARGHERITA CATTANEO
Si sono uniti in Cristo per tutta la vita
MARIA ROSA ZAPPALA'
LAURA CARUSINO VIGNERA
ANTONELLA FERRANTE
e
e
e
GIUSEPPE CURTO'
SIMONE FERRARI
MASSIMO SGANGA
Sono tornati alla casa del Padre
MARIO PALUMBO
GILDA GERETTI
ANGELO BECCALLI
anni 69
anni
anni 86
Il Libro della Vita di S. Vittore al Corpo
Sono diventati Figli di Dio e membri della
nostra comunità parrocchiale
OTTAVIA ACHILLI
EDOARDO BELLONI
MARIA PENNACCHIETTI
GIORGIA POCOBELLI
CECILIA STELLA TOZZA
Si sono uniti in Cristo per tutta la vita
MARY ANGELINE LACSINA
e
RICHARD LAGRANA
Sono tornati alla casa del Padre
LUCIANA LANZANI
LAURA BONARDI MEARDI
LANDOALDO DE MOJANA